Elena Gentilini

in arte ArsMusiva, nasce ad Imola nel 1959, ma vive e opera a Perugia.

ArsMusiva, nasce dalla volontà di rivalutare le antiche tecniche decorative come eredità di tradizioni e costumi.

Il mosaico, utilizzato per abbellire le case, le piazze e gli spazi ricreativi dell’antichità, viene riproposto in scala ridotta per poter essere indossato e valorizzato.
Le creazioni hanno origine nel cuore dell’Umbria dove ancora si respira l’aria delle botteghe artigiane che da generazioni si tramandano tecniche e culture antiche, sfuggendo alla tentazione delle produzioni in serie.

I materiali utilizzati sono quelli classici: dalle tessere di vetro di Murano alle schegge di pietre dure, alle pietre naturali, incastonate o applicate su piccole basi di gesso alabastrino.
Ogni creazione viene modellata e montata a mano e rifinita con materiali quali: cordoncini in seta, cuoio, fili di rame, argento. Ogni pezzo diventa e rimane un pezzo unico.

Particlarità innovativa di questi monili unici nel loro genere, è che prendono ad ispirazione i più grandi ed importanti pittori che hanno lasciato un’indelebile impronta nell’arte figurativa ed astratta passando con disinvoltura dal Botticelli a Matisse e Van Gogh per poi giungere a Frida Kahlo e Keith Haring o Tamara Lempicka solo per citarne alcuni.

ArsMusiva ha presentato con successo le sue collezioni a Firenze, Ibiza, Imola, Londra, Modena, Perugia, Roma, Sesto Fiorentino, Trieste e Valencia.

Inoltre ha partecipato a concorsi dedicati al gioiello contemporaneo in particolare al Museo del vetro di Piegaro (PG) dove Ars Musiva ha vinto la menzione speciale della giuria per “aver usato in modo originale materiali e colori” e alla fine del 2012 ha partecipato al concorso “Filo rosso” dell’Associazione Italiana del gioiello contemporaneo.



Elena Gentilini

Elena Gentilini is well known as ArsMusiva. She was born in Imola in 1959, and now lives and works in Perugia.

ArsMusiva was born from the desire to revaluate ancient decorative techniques as a legacy of traditions and customs: mosaic used to decorate homes, squares and antique recreational areas, or reproduced on a smaller scale to be able to be worn and re-valued. Her creations originate in the heart of Umbria, where a lot of artisans have lived for generations and have passed on their techniques and ancient cultures, avoiding the temptation of mass production. The materials used are classic: from Murano glass to splinters of semiprecious stones, natural stones, set on small bases of alabaster gypsum.

Each creation is hand crafted, assembled and finished with materials such as silk cords, leather, copper wires and silver. Each piece becomes and remains a unique piece. The innovation is unique, and it is inspired by the most important painters who have left an indelible imprint in art, passing easily from Botticelli to Matisse and Van Gogh, all the way to Frida Kahlo and Keith Haring or Tamara Lempicka, to name a few. ArsMusiva has successfully presented its collections in Florence, Ibiza, Imola, London, Modena, Perugia, Rome, Sesto Fiorentino, Trieste and Valencia.

She has participated in competitions dedicated to contemporary jewellery, in particular at the Glass Museum of Piegaro (PG) where ArsMusiva won the special jury mention for having “used materials and colours in an original way” and in the competition called “Filo rosso” dedicated to Italian contemporary jewellery.