Alice Paltrinieri
è l’artista under 35 e il suo lavoro consiste in installazioni create con una particolare fusione di cemento e pigmenti che rappresentano la forza e la tenacia delle donne…che però in determinati momenti della vita si può incrinare. E’ nata a Roma nel 1987. Si è laureata nel 2011 in scenografia presso l’Accademia di belle arti di Roma. Nel primo periodo della sua carriera ha lavorato come scenografa per film italiani. Per alcuni anni ha lavorato per Nina Fiore, Angela de la Cruz, Mauro Di Silvestre e Lawrence Carroll tra Roma e Londra. Ora sta collaborando con il famoso pittore Pizzi Cannella a Roma. E’ un’artista eclettica e si esprime attraverso varie tecniche come la fotografia, la pittura e ora si sta concentrando su installazioni denominate “Cementi” con cui l’artista esprime la consapevolezza verso il confronto diretto con la realtà: “I miei pezzi di cemento potrebbero essere i resti di un bombardamento in Siria o dI un raid russo o di un drone statunitense o anche di un attacco di un attentatore suicida a Bruxelles. Non importa dove. Questi pilastri che pesantemente cadono a terra erano sparsi negli angoli come fossero feriti. Feriti come siamo noi”.

Vincitrice nel 2015 del concorso internazionale Artefatto e nel 2016 vincitrice del premio SetUp 2017 come miglior artista under 35.